Tre motivi per accettare collaborazioni in scambio merce

 

Partiamo da un presupposto: io credo fermamente che ogni lavoro vada retribuito. E quello della blogger o influencer è a tutti gli effetti un lavoro. Fare foto o ancor prima idearle, editarle, scrivere testi e articoli, far sì che abbiano la massima visibilità, sono solo alcune delle attività che un blogger svolge quotidianamente e che richiedono tempo, sforzi, impegno. Oltre a questo, non siamo nel Medioevo ma nel 2018, e il baratto è un pò outdated. E questo discorso vale sia che abbiate un profilo da 10k che uno da 1 milione di followers. Certo avrete diritto a compensi differenti ma pur sempre un sacrosanto diritto ad essere pagati. Detto questo se da un lato credo quindi che tutto coloro che lavorano sul web dovrebbero iniziare a chiedere un compenso, esistono…
Leggi l’intero articolo su: http://www.namelessfashionblog.com/2018/05/collaborazioni-scambio-merce.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *