CURIEL HAUTE COUTURE S/S 2019

Una storia di fogli. Ci sono quelli di carta ingialliti dal tempo e fortunosamente ritrovati in uno scomparto segreto della libreria: un tesoro di disegni e appunti firmati da Gigliola Curiel dagli anni Quaranta in poi. Poi ci sono i fogli di chiffon, tulle oppure seta virtuosamente assemblati uno sull’altro in sartoria per creare volumi, strati di colore, tocchi di poesia. Nasce così un’alta moda senza precedenti perfino nella mistica dell’atelier: una vera e propria scatola del tempo che contiene passato, presente e futuro.

Si comincia dall’omaggio all’incredibile signora di Trieste che nel ‘47 arriva a Milano, apre una prima sartoria in via Durini e nel giro di tre anni si ritrova con 128 lavoranti a tempo pieno. Confrontando gli schizzi ritrovati in casa con…
Leggi l’intero articolo su: http://lagoblublog.blogspot.com/2019/03/curiel-haute-couture-ss-2019.html

Booking.com

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *